Bilancio di mezza estate

2014. Cosa è successo? Un ritorno apparente, appunto, in cui non ho mai creduto e probabilmente nemmeno voluto. Una storia finita, bella e importante fin quando fu,  ma che ha fatto il suo tempo; un uomo che torna a riproporsi, uguale a se stesso; un dolore rinnovato quando sembrava ormai tutto sopito.

Un anno perso, ma forse non perso, se ogni cosa ha il suo perché. Un cammino dolente dal quale non è possibile tornare indietro, volgersi sui propri passi. Una storia che va solo avanti.

Incertezza che si somma a incertezza: lavoro, casa, affetti, futuro, prospettive. Tutto sembra impantanato in una palude oscura, nulla si muove o se si muove è solo per sprofondare.

Ma da grandi incertezze nascono, a volte, grandi cose. E non sono io ad averlo detto.

Annunci

8 thoughts on “Bilancio di mezza estate

  1.  Ogni cosa ha il suo perché…alla‘inizio lo penso sempre anche io.
    Poi vedo che certe cose di cui non riesco in fine a capire il perché mi traghettando verso altre cose che non hanno un perché…e non c‘é mai fine.
     

    Mi piace

  2. Non è che tutto avvenga secondo un piano prestabilito, anzi, quasi sempre è il contrario, gli eventi si susseguono in modo del tutto casuale. Ma capita che ripensando a quello che ci succede ci accorgiamo che le cose spesso si incastrano come per magia.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...