Rosa e celeste

La convivenza con un uomo non è mai semplicissima, specie per l’innato e atavico istinto del maschio di marcare il territorio e affermare la propria presenza di  “capo”.

Che dire di quei luoghi della casa dove vorremmo godere di una piacevole ed esclusiva intimità non forzosamente condivisa. Come il bagno: sarebbe bello avere sempre a disposizione due stanze,  damen e mann, reciprocamente interdette al sesso opposto. Sarebbe un bel vantaggio anche per gli uomini non trovare creme, trucchi, pennelli, depilatori, e quant’altro, tutto sparso in allegro disordine in mezzo alla proprie cose.

 Come fargli capire quello è il “mio” asciugamano, che non desidero condividere le  pinzette per le sopracciglia o le forbici per le unghie, che mi piace avere una spugna tutta mia per insaponarmi sotto la doccia, con un bagnoschiuma e un shampo tutto per me? Senza che questo significhi che il mio amore per lui è men grande o più egoista.

Allora ho pensato, tanto per cominciare, di prendere due spugne, una per lui, di un colore qualsiasi, magari verde o gialla o azzurra, e una per me, rosa.

Sono sicura che quella rosa non gli verrà mai in mente di usarla. Non so, è una specie di atavico istinto pure questo, che gli fa aborrire quel colore  inevitabilmente associato all’idea di un uomo poco maschio…

Annunci

15 thoughts on “Rosa e celeste

  1. Messomi nei suoi panni, ma vista la situazione doccia direi quindi: Messomi nudo, come mamma l’ha fatto, userei la spugna rosa apposta per entrare in contatto pseudo-epidermico con Te…
    Ma io sono un vizioso erotomane… 😀
     

    Mi piace

  2. bagni separati siempre! io ai tempi rinunciai ad una fantasmagorica cabina armadio per ricavare un bagnetto tutto mio in un anfratto di corridoio. bagnetto piastrellato a mosaico lilla rosa e pervinca, of course.
    PS. Bello qui!

    Mi piace

  3. eh, si comincia dalle piccole cose, due asciugamani. poi si affinano i progetti e si arriva a due appartamenti.
    ma non sullo stesso pianerottolo. non lontani, ma senza il controllo che si genera nella convivenza.
     

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...