Ambiguità

Sono stanca delle comunicazioni trasversali, delle cose non dette che dovrebbero essere chiare (a chi le pensa) e delle ovvietà che viceversa non lo sono. Sarebbe bello se la comunicazione fosse univoca, se quando ci si dice qualcosa non rimanesse ombra di dubbio  circa le reciproche intenzioni,  se le nostre parole rappresentassero all’altro esattamente il nostro pensiero così come noi lo formuliamo nell’intimo. Ma sembra che questo rappresenti un traguardo irraggiungibile.

Il silenzio, si dice, parla da solo. Ma è tutt’altro che vero: il silenzio è spesso carico di dubbi e domande senza risposta. Così come le parole o i gesti hanno significati assai diversi da quelli che noi attribuiamo loro. E questo senza contare che tendiamo ad attribuire  a gesti e parole i significati che più ci aggradano…

Annunci

8 thoughts on “Ambiguità

  1.  
    L’incomprensione è il male più grande della nostra società.
    Non riusciremo mai a capirci perchè ognuno di noi dà un diversi significato alle parole e se il concetto non è ben formulato, ognuno capirà solo ciò che lui vuole capire.

    Un saluto
    Giorgio

    Mi piace

  2. Il silenzio forse è l’ultimo rifugio di chi non ha più fiducia nelle parole.
    Però fa danni anche lui: se qualcuno se ne sta zitto, infatti, è normale riempire il suo silenzio con le nostre fantasie. E lì casca l’asino…
    Hai ragione, la comunicazione è spesso fallace. Ma la non-comunicazione è peggio…La metterei così: meglio una comunicazione imperfetta che il più perfetto dei silenzi. Che ne dici?
    Ciao.

    Mi piace

  3. il silenzio credo sia la peggiore delle comunicazioni proprio perché, come dici tu, dà spazio alle nostre fanasie. Certamente meglio cercare di parlare e di dire apertamente quello che pensiamo e vogliamo. Non sempre però è così semplice. Ciao

    Mi piace

  4. aggiungerei che c’è un sacco di gente che omette informazioni essenziali, per puro comodo.
    La comunicazione è difficile, per tanti motivi, ma spesso lo è di più per la scomodità della verità, e quindi della sincerità.
    Io dico quel che penso e visto quanto si arrabbiano coloro a cui lo dico ultimamente… di sicuro lo dico col tono sbagliato, ma quasi sempre colgo il punto con assoluta precisione.
    E pace

    Mi piace

  5. ah, quello della comunicazione "omertosa" è un altro filone di tutto rispetto… io mi limitavo a parlare della "mala" comunicazione ma basata sulla buona fede. Che poi anche il confine tra buona fede e mala fede è assai labile.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...